Il monomarca tricolore raggiunge per la prima volta tale quota alla tappa sul circuito capitolino tra tante new-entry, l’esordio del team Enrico Fulgenzi Racing, il massiccio spiegamento dei Centri Porsche di Roma e Latina e le rincorse al titolo assoluto e di categoria che entrano nel vivo. Le due gare in programma sabato alle 16.00 (leggera differita Sky Sport Collection alle 17.15) e domenica alle 9.55 (diretta su Cielo). Per entrambe live streaming garantito in HD su www.carreracupitalia.it

Si inizia già oggi dalle 14.30 con il test pre-gara (tra gli iscritti al weekend mancherà soltanto Mardini), poi da domani tutta la tradizionale azione in pista della Carrera Cup Italia, che approda a Vallelunga con una situazione di classifica davvero incerta, capeggiata da Iaquinta ma con tre piloti in soli 9 punti e ancora tanta strada da percorrere.

E’ un quarto round 2020 da record assoluto quello che il monomarca di Porsche Italia si appresta a inaugurare sul circuito capitolino. La serie tricolore entra nel vivo della stagione sotto al segno dell’equilibrio, che ancora regna anche in Michelin e Silver Cup, e per la prima volta in 14 edizioni tocca quota 27 iscritti a contendersi la vittoria sullo storico autodromo intitolato a Piero Taruffi.

Il parterre di squadre e piloti si arricchisce di tante new-entry, a partire dal team Enrico Fulgenzi Racing, e per quello che è considerato l’appuntamento di casa è massiccio l’impegno riversato sull’evento dai Centri Porsche di Roma e dal Centro Porsche Latina, con relativa iniezione di esordi ed emozioni pronti a vivacizzare ulteriormente le bagarre in pista. Nonostante le porte chiuse, in uno scenario dunque completamente diverso rispetto a quanto a Vallelunga si è vissuto negli anni scorsi.

Occhio alle televisioni, però, perché tutta l’azione si può seguire in diretta, differita e in replica. Con piccola novità. Le due gare da 28 minuti + 1 giro sono in programma sabato alle 16.00 con leggera differita tv su Sky Sport Collection alle 17.15 (canale 205 di Sky) e domenica alle 9.55 in diretta in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre, oltre che su Sky Sport Arena (204 di Sky). Per entrambe le corse è garantito anche il live streaming in HD su www.carreracupitalia.it.

I Pro

Sulle 27 Porsche 911 GT3 Cup attese a Vallelunga saranno impegnati in tutto 29 piloti. Tra questi il già citato Simone Iaquinta, che riprende la lotta per confermarsi campione con Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano alla luce di una classifica che lo vede in vetta con 79 punti ma con soltanto 2 lunghezze di vantaggio su Gianmarco Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) e 9 su David Fumanelli (Team Q8 Hi Perform).

Si annuncia una lotta intensa tra il calabrese campione in carica, il bresciano campione 2018 e il pilota brianzolo, reduce dal primo successo nel monomarca in gara 1 a Imola a fine agosto. Per non perdere il treno di vertice tra loro vorranno inserirsi Stefano Monaco (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), il primo tra gli under 23 dello Scholarship Programme con quattro podi all’attivo in stagione, e Alberto Cerqui, il driver bresciano vincitore al Mugello e incappato poi in un ritiro a Imola da riscattare nella gara di casa di AB Racing – Centri Porsche di Roma.

Oltre a Cerqui, per un totale di tre 911 GT3 Cup al via, la compagine degli Autocentri Balduina gestita in pista dal team SVC conferma sullo schieramento il gentleman driver partenopeo Piero Randazzo in Michelin Cup e porta all’esordio nel monomarca il 22enne rookie pugliese Benedetto Strignano, proveniente dal karting.

Il team Enrico Fulgenzi Racing è l’altra new-entry a Vallelunga. Sarà la dodicesima squadra a partecipare alla Carrera Cup Italia 2020 e schiererà ben quattro vetture, tutte targate Centro Porsche Latina. La prima è proprio quella di Enrico Fulgenzi, il driver jesino campione 2013 e da tante stagioni legato alla serie tricolore, nella quale quest’anno è al primo impegno in gara, tra l’altro nella doppia veste di pilota e team principal.

Due vetture sono quindi iscritte nella Michelin Cup, affidate allo statunitense Ray Calvin e al pilota degli Emirati Arabi Gabriel Rindone, entrambi con già avanzata esperienza sulla 911 GT3 Cup per aver corso in diverse serie basate in Svizzera e Germania. La quarta vettura del team di Fulgenzi è una 991 GT3 Cup gen.I e quindi iscritta in Silver Cup, con al volante Gianfranco Bronzini, gentleman driver jesino con ancora all’attivo in pista soltanto una manciata di gare.

Tornando ai protagonisti abituali della stagione, tornano in azione con Dinamic Motorsport anche il driver parmense Lodovico Laurini (Centro Porsche Mantova) e Nicola Baldan, a Imola apparso in crescita al volante della 911 GT3 Cup del Centro Porsche Bologna. Il team Ombra Racing conferma la presenza dei suoi tre portacolori inseriti nello Scholarship Programme: il rookie svedese Emil Skaras (Centro Porsche Torino), salito sul podio a Misano, il 20enne driver campano Aldo Festante e il più giovane del lotto, il 17enne Leonardo Caglioni, entrambi per il Centro Porsche Padova.

Altri due rookie al via sono il mantovano classe 2002 Marzio Moretti con la 911 GT3 Cup di Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo e protagonista sempre più di vertice (e il team si attende conferme su questi livelli), e Giovanni Altoè, 22enne alfiere veneto del nuovo team Raptor Engineering – Centro Porsche Catania con il quale andrà alla ricerca di un ulteriore salto di qualità nella top-10. Per la classifica assoluta, infine, salgono le aspettative che riguardano il 24enne pilota macedone Risto Vukov, anche lui alla prima stagione nel monomarca con GDL Racing – Centro Porsche Bari.

Michelin Cup

Oltre ai già citati Randazzo, Calvin e Rindone, nella Michelin Cup saranno della partita l’attuale capoclassifica modenese Luca Pastorelli (Krypton Motorsport) e il suo immediato inseguitore Bashar Mardini (Tsunami RT – Centro Porsche Verona), reduce dalla brillante doppietta di Imola e pronto a sferrare l’attacco per riprendersi la vetta, nonostante, come accennato, non si sia iscritto al test esclusivo di oggi pomeriggio.

Pastorelli dovrà però difendersi anche dai sicuri attacchi in arrivo dal sammarinese Marco Galassi (Team Malucelli) e dal siciliano Walter Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano), salito due volte sul podio nell’ultimo round.

Silver Cup

Nella Silver Cup, oltre all’esordio di Bronzini, spazio al rientro dell’equipaggio formato da Pablo Biolghini e Carlo Scarpellini. In classifica il duo di Tsunami RT è all’inseguimento dell’attuale capoclassifica Massimiliano Montagnese, che si alternerà con Max Donzelli sulla 991 GT3 Cup gen.I di GDL Racing, e di Stefano Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport), due volte vincitore a Imola.

Completa i ranghi della Carrera Cup Italia Marco Parisini (Team Malucelli), anche lui salito sul podio nell’ultimo round.

Programma completo

Dopo le quattro ore di test odierne, il quarto round della Carrera Cup Italia prende il via venerdì 18 settembre con la sessione di prove libere dalle 16.10 alle 17.10. Sabato le prove di qualificazione prevedono due turni: dalle 10.10 alle 10.40 la PQ1 e per i migliori 10 la PQ2 dalle 10.45 alle 10.55, decisiva per la pole position e la griglia di partenza definitiva di gara 1. Partenza alle 16.00 (leggera differita tv alle 17.15 su Sky Sport Collection). Domenica gara 2 conclude il weekend a partire dalle 9.55 in diretta tv sia su Sky Sport Arena sia in chiaro su Cielo.

Entrambe le gare saranno trasmesse in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it.

Classifiche dopo 3 round

Assoluta: 1. Iaquinta 79; 2. Quaresmini 77; 3. Fumanelli 70; 4. Monaco 55; 5. Cerqui 46.

Michelin Cup: 1. Pastorelli 47; 2. Mardini 44; 3. Randazzo 33; 4. Galassi 25; 5. Locanto 17.

Silver Cup: 1. Montagnese 25; 2. Bianconi 23; 3. Biolghini, Mercurio e Scarpellini 19.

Team: 1. Ghinzani Arco Motorsport 86; 2. Tsunami RT 75; 3.Dinamic Motorsport 60; 4. AB Racing 51; 5. 42.