In una corsa molto combattuta e con tre periodi di safety car il pilota della EF Racing conquista il primo gradino del podio davanti a Giardelli, che torna in testa alla classifica insieme a Quaresmini, e a Cerqui, terzo come in gara 1 e pure lui in corsa per il titolo in vista dell’atteso penultimo round al nuovo PES Franciacorta dell’1-3 ottobre nel contesto del Porsche Festival. In Michelin Cup primo trionfo nella gara di casa per Fenici e AB Racing, mentre Montagnese non sbaglia in Silver Cup.

Vallelunga. E’ Enrico Fulgenzi il secondo vincitore del quarto round della Porsche Carrera Cup Italia 2021 all’Autodromo di Vallelunga. Dopo la pole position e la vittoria di Leonardo Caglioni sabato in gara 1, il campione 2013 ha vinto gara 2 domenica firmando il primo successo del suo giovane team EF Racing – Centro Porsche Pesaro nel monomarca tricolore, che dopo l’emozionante fine settimana sul circuito romano tornerà in azione per il penultimo atto stagionale nell’occasione più attesa, il Porsche Festival dell’1-3 ottobre al nuovo Poersche Experience Center di Franciacorta. Con Fulgenzi, sul podio di Vallelunga sono saliti Alessandro Giardelli, che ha concluso al secondo posto con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna, e Alberto Cerqui, il pilota ufficiale del Team Q8 Hi Perform di nuovo terzo come al sabato.

Gara 2 è stata molto combattuta, caratterizzata da tre periodi di safety car per le uscite di pista di Piero Randazzo, Marco Cassarà e Leonardo Moncini e ha vissuto numerosi colpi di scena, non ultimo quello che ha visto penalizzato di 5 secondi Daniele Cazzaniga. Il pilota di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano aveva tagliato il traguardo in prima posizione nella volata finale della ripartenza dalla terza safety car dopo aver superato Giardelli e Fulgenzi nelle fasi iniziali, ma già durante la corsa gli era stata comminata la penalità proprio per il contatto occorso con il vincitore in fase di sorpasso. I 5 secondi di handicap lo hanno fatto precipitare in 14esima posizione favorendo i rivali che lo inseguivano. Fulgenzi ha così potuto celebrare il ritorno alla vittoria dopo quasi due anni dall’ultima volta nel monomarca di Porsche Italia, mentre con i punti del secondo posto Giardelli torna al comando della classifica a pari punti con Gianmarco Quaresmini. Complicata la gara dell’alfiere di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia, che nelle fasi iniziali ha perso terreno nel duello con Cerqui ed è stato costretto a rimontare fino alla quinta posizione finale alle spalle di Leonardo Caglioni, che dopo gli exploit di sabato ha concluso quarto la gara domenica con la prima 911 GT3 Cup di Ombra Racing – Centro Porsche Padova, mentre il compagno di squadra Aldo Festante ha segnato il giro più veloce di gara 2 in 1’35”913. La rincors ala titolo è ancora del tutto aperta anche per Cerqui, che grazie al secondo podio del weekend si è portato a soli 8 punti dal duo di testa Giardelli-Quaresmini.

Con Cassarà (Raptor Engineering – Centro Porsche Catania), out per una rovinosa uscita di pista mentre era al comando, e Alex De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) penalizzato di 5 secondi nel post-gara per un’irregolarità alla ripartenza di una delle safety car, è Francesco Maria Fenici il vincitore della Michelin Cup. Per il pilota laziale di AB Racing – Centri Porsche di Roma è la prima vittoria nella stagione d’esordio ed è arrivata proprio nella tappa di casa sia per lui sia per la squadra degli Autocentri Balduina gestita in pista da SVC. Secondo e terzo di categoria rispettivamente Gianluigi Piccioli (Ebimotors) e Marco Galassi (Team Malucelli – Centro Porsche Mantova), entrambi al miglior risultato stagionale. Infine, doppietta nella Silver Cup per Max Montagnese (Team Malucelli – Centro Porsche Catania), che in classifica allunga ulteriormente su Davide Scannicchio (ZRS Motorsport) e sul compagno di squadra Marco Parisini.

Enrico Fulgenzi (vincitore gara 2): “E’ una vittoria dal sapore dolcissimo, abbiamo costruito una nuova squadra composta interamente da giovani, anche in gara 1 eravamo competitivi ma ci è mancato qualcosa, oggi sto provando una sensazione meravigliosa e ringrazio tutti i ragazzi del team e il Centro Porsche Pesaro. Peccato soltanto che la gara sia stata accorciata più volte dalla safety car, perché oggi la nostra 911 GT3 Cup era meravigliosa”.

Le classifiche (sub judice)

Assoluta: 1. Giardelli e Quaresmini 151; 3. Cerqui 143; 4. Caglioni 127; 5. Moretti 116.

Michelin Cup: 1. Cassarà 65; 2. De Giacomi 56; 3. Randazzo 27; 4. Corradina 24; 5. Fenici 15.

Silver Cup: 1. Montagnese 44; 2. Scannicchio 35; 3. Parisini 22; 4. Biolghini 11; 5. Scarpellini 6.

Team: 1. Dinamic Motorsport 283; 2. Ombra Racing 229; 3.Tsunami RT 222; 4. Bonaldi Motorsport 125; 5. Ghinzani Arco Motorsport 108.