Ora sono in tre in vetta alla classifica delle 991 GT3 Cup gen.I, categoria che a Misano ha vissuto numerosi duelli fra i protagonisti e a Imola potrebbe ancora riservare sorprese…

Il round di Misano della Porsche Carrera Cup Italia ha cambiato il volto della classifica in Silver Cup alla luce di due gare molto combattute, molto di più rispetto a quanto si era visto all’esordio al Mugello, dove forse c’era anche un po’ di “ruggine”, forse soprattutto mentale, da scrollare via.

Pablo Biolghini e Carlo Scarpellini hanno fatto doppietta e ora dovranno definire bene i programmi (che al momento non prevedono la prossima a Imola…), perché l’equipaggio bergamasco di Tsunami RT è in testa alla categoria delle 991 GT3 Cup gen.I, in coabitazione con Diego Mercurio (Ghinzani Arco Motorsport), buon 2° in gara 1 in notturna, e con due soli punti su Max Montagnese, l’alfiere di GDL Racing a sua volta 2° in gara 2 domenica pomeriggio e che resta in scia.

Biolghini ha fra l’altro trovato il successo in gara con un bel sorpasso proprio su Mercurio all’interno della curva della Quercia: “Vengo dal mondo dei rally, conosco la guida notturna – ha commentato dopo il podio –; una bella vittoria dopo una bella lotta in qualifica che non mi aveva permesso di prendere la pole position per pochi centesimi. Ma già nelle libere avevamo un ottimo passo, confermato in gara”.

Il successo del compagno di squadra ha favorito la partenza dalla pole di Scarpellini, che, scattato bene, in gara 2 ha poi resistito al ritorno di Stefano Bianconi: “Devo dire che dietro di me, soprattutto dopo la bandiera rossa e la ripartenza, ne avevano di più alle mie spalle. Bianconi è stato un vero gentleman. Ho fatto la mia gara e sono molto felice per la vittoria. Solo più avanti penseremo a come proseguire in campionato”.

A proposito del citato Bianconi, il poleman del Mugello, che in quell’occasione aveva però sprecato tutto finendo in testacoda, ha finalmente potuto salire sul podio. Data la velocità messa in mostra su entrambe le piste, pure lui al momento è un indiziato per il titolo, anche se su questo glissa: “Diciamo che lo sarò – commenta sorridendo –; quelli di Misano sono comunque punti preziosi anche se in tutta sincerità puntavo a vincere. Però al Mugello non ho avuto fortuna e poi ho commesso un errore, quindi in questo caso non ho voluto forzare il sorpasso”.

La Silver Cup dopo Misano

Classifica: 1. Biolghini, Mercurio e Scarpellini 19; 4. Montagnese 17; 5. Bianconi 12.