Porsche Carrera Cup Italia, Cerqui domina gara 1 a Vallelunga

Porsche Carrera Cup Italia, Cerqui domina gara 1 a Vallelunga

Tra i colpi di scena alle sue spalle, il pilota bresciano di Dinamic Motorsport è imbattibile dalla pole position nella corsa d'apertura del quinto round stagionale e ha la meglio su Fulgenzi e Kujala. Conwright conserva la leadership mentre Cassarà e Reggiani allungano in Michelin e Silver Cup. Domenica alle 12.50 gara 2 in diretta tv su Cielo con Monaco (AB Racing) in pole position.

 

Vallelunga. Dopo la pausa estiva la Porsche Carrera Cup Italia ha ripreso le sfide 2019 in un sabato “caldo” e ricco di emozioni e colpi di scena sulla pista capitolina di Vallelunga. Al secondo weekend della sua stagione, Alberto Cerqui ha dominato dalla pole position gara 1 del quinto round stagionale. Il 27enne pilota bresciano di Dinamic Motorsport è scattato bene allo spegnimento dei semafori e cogliendo anche il giro più veloce della corsa ha tagliato il traguardo davanti a tutti precedendo sul podio Enrico Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Latina) e Patrick Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo), emersi dagli intensi duelli che si sono susseguiti alle spalle del leader. Domenica 15 settembre si disputa gara 2 con partenza alle 12.50 e diretta tv su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) e Sky Sport Arena (canale 204 di Sky). La gara, sempre sulla distanza di 28 minuti + 1 giro sarà trasmessa anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it .

 

Complimentatosi con Cerqui a fine gara, Fulgenzi, che scattava terzo in griglia, ha scavalcato Diego Bertonelli (Q8 Hi Perform) nelle fasi iniziali della gara e ha poi provato ad attaccare il rivale bresciano, rimanendo costantemente vicino ma senza mai riuscire a prenderne la scia. Altissimo il ritmo imposto dai due battistrada, dietro ai quali Bertonelli, nel frattempo superato anche da Simone Iaquinta, ha visto sfumare le speranze di podio dopo aver scontato il drive through comminatogli in conseguenza di una toccata che ha mandato in testacoda il pilota di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, di fatto rovinando la gara di entrambi. Con Bertonelli fuori dai punti e Iaquinta soltanto settimo al traguardo, sul podio è così salito Kujala, seguito in quarta posizione da Davide Di Benedetto, messosi in luce con il miglior piazzamento stagionale per Ombra Racing – Centro Porsche Catania, e da Jaden Conwright. Il 20enne californiano di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna ha completato la top-5 cogliendo un piazzamento molto importante per il suo campionato. Grazie al quinto posto finale dopo una non brillante qualifica che lo vedeva alle spalle di tutti i suoi rivali per il titolo, il rookie statunitense resta al comando della classifica e anzi allunga di qualche punto sia su Iaquinta, ora secondo, sia su Bertonelli, mentre Kujala torna a rosicchiare terreno.

Per effetto della griglia invertita, in gara 2 Conwright si schiererà in prima fila al fianco del poleman Stefano Monaco. Il 21enne esordiente italo-svizzero ha concluso gara 1 al sesto posto al culmine di una prestazione sorprendente dopo che l'alfiere AB Racing- Centri Porsche di Roma, team che a Vallelunga gioca in casa, ha dovuto saltare l'intera sessione di prove libere a causa di noie al cambio. Dietro a Iaquinta settimo, la top-10 è stata quindi completata nell'ordine da Francesco Massimo De Luca, ottavo nella gara anche per lui di casa con la seconda 911 GT3 Cup di Ab Racing – Centri Porsche di Roma, da Mickael Grosso, altro rookie italo-svizzero in forze al team Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, e da Marco Cassarà.

 

Il decimo posto assoluto è valso al pilota romano anche la vittoria in Michelin Cup. Nella categoria riservata ai gentlemen drivers, ora il portacolori di Ombra Racing – Centro Porsche Torino è sempre più al comando davanti ad Alex De Giacomi, secondo sul podio di classe per Tsunami RT – Centro Porsche Padova, e a Bashar Mardini. Al pilota canadese di GDL Racing è stata comminata una penalty per un contatto con il giovanissimo austriaco Moritz Sager poco dopo la partenza, penalità che a Mardini è costato il podio di Michelin Cup a favore di Luca Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena). Infine, il duello di Silver Cup, risoltosi a favore di Federico Reggiani: grazie all'ennesimo successo stagionale il pilota bergamasco di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano ha allungato in classifica su Marco Galassi, poleman di giornata ma secondo di categoria al traguardo dopo essere stato costretto a sostituire uno pneumatico ai box sulla 991 GT3 Cup gen.I del team Malucelli – Centro Porsche Mantova.

 

Alberto Cerqui (vincitore gara 1):Sono davvero felice per questo successo. Ero in pole position anche al Mugello ma in quell'occasione non era andata come speravo. Oggi non ho avuto una partenza perfetta, ma sono riuscito a difendere la posizione. Poi Fulgenzi mi ha fatto sudare molto, il distacco rimaneva costante, ma da metà gara in poi vedevo che comunque riuscivo ad amministrare abbastanza bene e alla fine ho vinto. Sono contentissimo anche per il lavoro svolto insieme al team e in gara 2, non avendo assilli di classifica, andremo di nuovo all'attacco”.

 

La classifica di gara 1

1. Cerqui (Dinamic Motorsport) 19 giri in 30'18”984 alla media di 153,609 km/h; 2. Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Latina) a 1”470; 3. Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 10”512; 4. Di Benedetto (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 15”495; 5. Conwright (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 16”690; 6. Monaco (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 23”015; 7. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 23”172; 8. De Luca (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 24”599; 9. Grosso (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 25”528; 10. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 27”073; 11. Diego Bertonelli (Q8 Hi Perform) a 31”029; 12. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 31”919; 13. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 33”235; 14. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 47”931; 15. Mardini (GDL Racing – Centro Porsche Verona) a 56”250; 16. Mendez (Dinamic Motorsport) a 1'03”954; 17. Sager (Dinamic Motorsport – Centri Porsche di Brescia) a 1'04”982; 18. Lazarevic (Duell Race – Centro Porsche di Bolzano) a 1'30”469; 19. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 1'34”550; 20. Fadel (Dinamic Motorsport) a 1'35”391; 21. Locanto (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 1 giro; 22. Galassi (Team Malucelli – Centro Porsche Mantova) a 2 giri.

Giro più veloce: il 4° di Cerqui in 1'35”054 alla media di 154,712 km/h.

 

Calendario Carrera Cup Italia 2019: 5-7 aprile Monza; 17-19 maggio Misano; 21-23 giugno Imola; 19-21 luglio Mugello; 13-15 settembre Vallelunga; 5-6 ottobre Misano (Porsche Festival); 18-20 ottobre Monza.