Bertonelli vince gara 1 del gran finale della Carrera Cup Italia al Porsche Festival di Imola

Bertonelli vince gara 1 del gran finale della Carrera Cup Italia al Porsche Festival di Imola

Il pilota toscano di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna è classificato primo dopo una penalizzazione inflitta a Rovera e precede Mosca e Quaresmini, che mantiene il comando della classifica, ma con un solo punto sullo stesso Bertonelli e sei sul campione in carica. Domenica alle 11.30 la decisiva ultima gara stagionale in diretta tv su Italia 1 e la nomination del giovane pilota dello Scholarship Programme italiano che parteciperà all'International Shoot Out.

 

Imola. Sarà una ultima gara al massimo dell'adrenalina e quanto mai incerta quella che deciderà la Carrera Cup Italia 2018, tra l'altro nel contesto ideale del Porsche Festival, che a Imola ha già celebrato un sabato tutto dedicato ai possessori e appassionati del marchio e domenica 7 ottobre replica con nuove iniziative, ospiti speciali e appunto il gran finale del monomarca tricolore. I momenti clou della kermesse di Porsche Italia saranno la grande parata con i centinaia di modelli presenti e i loro proprietari allineati sul rettilineo del circuito e appunto gara 2 dell'ultimo atto della Carrera Cup Italia, che alle 11.30 sarà trasmessa in diretta tv su Italia 1 e in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it .

A Imola nella gara 1 di sabato Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) si è imposto dopo la penalizzazione inflitta nel dopo gara al vincitore Alessio Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova). Dopo aver conquistato la pole position in qualifica, il campione in carica aveva concluso al primo posto una corsa partita in regime di safety car a causa dell'abbondante pioggia che ha reso troppo insidiose le condizioni della pista. La safety car aveva lasciato via libera ai piloti al quarto giro, ma poco dopo è stata di nuovo impiegata dalla direzione gara, che a circa due terzi della distanza ha poi esposto la bandiera rossa dichiarando la conclusione definitiva della gara stessa, che ha dunque assegnato metà punteggio. Proprio da un'irregolarità ravvisata nella condotta di Rovera nelle fasi della ripartenza del giro 4 è nata la penalty di 5 secondi che ha privato il varesino del successo relegandolo in settima posizione. Vincitore è così diventato Bertonelli, che nel frattempo sempre in quel giro aveva sopravanzato in staccata Tommaso Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), classificato 2°, mentre il capoclassifica Gianmarco Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a quel punto è salito in terza posizione.

Il titolo si deciderà tra lo stesso Quaresmini, Bertonelli (staccato di 1 punto) e Rovera, ancora in gioco ma ora un po' più staccato. La classifica finale di gara 1 vede Simone Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) al quarto posto, Enrico Fulgenzi (GDL Racing – Centro Porsche Latina) al quinto e Simone Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) al sesto, posizione che nella griglia rovesciata lo pone in pole position per gara 2, con al fianco Fulgenzi.

 

La classifica di Michelin Cup ha premiato Luca Pastorelli al rientro con Dinamic Motorsport. Il gentleman driver emiliano ha preceduto in categoria il già campione Bashar Mardini (GDL Racing) e Alex De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova). Titolo ancora da assegnare è anche quello della Silver Cup. Nella categoria che impiega le 991 GT3 Cup gen.I la sfida finale è tutta interna alla numero 97 di Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano condivisa da Vincenzo Montalbano e l'attuale leader Walter Palazzo, quest'ultimo vincente in gara 1 ma, come detto, con punteggio dimezzato. Alle sue spalle, sul podio è salito pure Enzo Bonito, che, premiato con questa partecipazione nel contesto finale del Porsche Festival per aver vinto il monomarca virtuale parallelo al simulatore, con la Wild Car gestita da Dinamic Motorsport e Porsche Italia ha preceuto il rientrante Roberto Minetti.

 

A Imola le emozioni del fine settimana interamente targato Porsche continueranno fino a domenica alle 15.45, quando al Virgin Radio Track si terrà la nomination per l'International Shoot Out, la sfida finale con i piloti provenienti da tutte le Carrera Cup nazionali del mondo che per il vincitore mette in palio la possibilità di diventare pilota Junior ufficiale Porsche. A Imola sarà svelato il rappresentante italiano tra gli under 26 selezionati quest'anno da Porsche Italia per lo Scholarship Programme: Diego Bertonelli, Daniele e Riccardo Cazzaniga, Tommaso Mosca, Gianmarco Quaresmini e Luca Segù. Tra le curiosità, anche il fatto che in gara 2 della Carrera Cup Italia sulla Wild Car celebrativa numero 70 stavolta si accomoderà Roberto Buffa, vincitore di Race for Real, il talent show televisivo delle reti Mediaset anch'esso protagonista nell'ambito del monomarca tricolore, e pure lui all'esordio assoluto come Bonito.

 

La classifica di gara 1.

1. Bertonelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) 5 giri in 15'23”213 alla media di 95,711; 2. Mosca (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 0”711; 3. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 1”113; 4. Iaquinta (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 2”403; 5. Fulgenzi (GDL Racing – Centro Porsche Latina) a 3”620; 6. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 4”177; 7. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 4”575; 8. Pastorelli (Dinamic Motorsport) a 5”896; 9. Mardini (GDL Racing) a 6”717; 10. Berton (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 7”820; 11. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 9”257; 12. Reggiani (Dinamic Motorsport) a 10”511; 13. Tarabini (Dinamic Motorsport) a 11”568; 14. Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 13”703; 15. Bonito (Dinamic Motorsport - Porsche Italia) a 15”175; 16. Rasero (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 16”494; 17. Minetti (Ghinzani Arco Motorsport) a 17”363; 18. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 18”264; 19. Cazzaniga D. (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 29”874.