Carrera Cup Italia, prima vittoria di Quaresmini nella pioggia di gara 2 a Imola

Carrera Cup Italia, prima vittoria di Quaresmini nella pioggia di gara 2 a Imola

Il 21enne di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna domina sul bagnato dalla pole position inseguito dal rimontate Pera (Ebimotors), che riallunga in classifica, e da Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport), di nuovo a podio, mentre Jacoma fa il bis in Michelin Cup. Rovera, vincitore in gara 1, è il giovane dello Scholarship Programme italiano che parteciperà all'International Shoot Out. Prossimo appuntamento il 1° ottobre al Mugello nel contesto del Porsche Festival.

 

Imola. La pioggia ha battezzato il primo successo di Gianmarco Quaresmini nella Carrera Cup Italia. Il 21enne di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna ha dominato dalla pole position gara 2 del quinto round disputato a Imola precedendo sul traguardo Riccardo Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) ed Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina). Quaresmini non ha avuto problemi a mantenere la testa della corsa alla partenza, data in regime di safety car a causa delle condizioni bagnate della pista, e ha poi tenuto un ritmo veloce e constante rispondendo colpo su colpo al tentativo di rimonta di Pera. Il 18enne toscano e capoclassifica allunga in campionato dopo un'arrembante risalita dalla quinta alla seconda posizione dopo un entusiasmante duello con Simone Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) e soprattutto con Fulgenzi. Quest'ultimo, terzo sotto la bandiera a scacchi, ha poi colto il secondo e positivo podio del fine settimana, risultato che invece non è riuscito a replicare Alessio Rovera. Il 22enne di Tsunami RT – Centro Porsche Padova, vincitore di gara 1 sabato, ha comunque rimontato da sesto a quarto dopo aver dovuto lottare strenuamente anche lui con Pellegrinelli, che ha concluso sesto, e con Ivan Jacoma.

 

Lo svizzero di Ghinzania Arco Motorsport ha colto un eccellente quinto posto assoluto aggiudicandosi la vittoria fra i gentlemen drivers della Michelin Cup, precedendo nell'ordine Pellegrinelli, Francesca Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia), di nuovo a punti, Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano), che partiva in seconda fila ma ha trovato difficoltà ad adattarsi alle condizioni di bagnato, e Livio Selva, “promosso” nono assoluto e secondo di Michelin Cup dopo che Lino Curti (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) è stato penalizzato di cinque secondi per un contatto nel finale proprio con il portacolori di Ebimotors – Centro Porsche Firenze. La penalty è andata a vantaggio anche di Alex De Giacomi. Il pilota di Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova, infatti, è stato a sua volta promosso in top-10 e terzo sul podio di Michelin Cup, restando in lotta per il titolo di categoria con il capoclassifica Jacoma, vincitore due volte nel fine settimana imolese.

In tutto 18 piloti, in rappresentanza di cinque team, sono scesi in pista per la quinta prova della Carrera Cup Italia 2017, che ha confermato spettacolo e duelli visti anche nei precedenti appuntamenti e che ora guarda al sesto e penumtimo round, in programma dal 30 settembre al 1° ottobre al Mugello nell'accattivante contesto del Porsche Festival.

 

Al termine di gara 2, lo Scholarship Programme, il progetto di coaching di Porsche Italia riservato agli under 26 protagonisti della Carrera Cup Italia, ha vissuto il momento clou della stagione con la nomination per l'International Scholarship Shoot Out, la sfida finale con i piloti provenienti da tutte le Carrera Cup nazionali del mondo che per il vincitore mette in palio un budget di 200.000 euro e il biglietto d'ingresso nella Porsche Mobil1 Supercup come pilota Junior ufficiale Porsche. Il pilota che rappresenterà l'Italia sarà Alessio Rovera. Selezionato per lo Scholarship Programme insieme a Daniele Cazzaniga, Jonathan Giacon, Francesca Linossi, Gianmarco Quaresmini e Riccardo Pera, nominato a sua volta come wild card. Rovera è stato annunciato alla presenza di Pietro Innocenti, direttore generale di Porsche Italia, dallo staff che cura il progetto.

Innocenti ha così introdotto il momento della nomination: “Riuscire attraverso lo Scholarship Programme a far emergere questi giovani talenti è per noi una grande spinta motivazionale ogni anno. Sorprende come questi ragazzi sappiano far bene al di fuori e nel contesto della pista e dei weekend di gara”.

Presente era anche Mattia Drudi, pilota nella Porsche Mobil1 Supercup e selezionato lo scorso anno: “L'International Shoot Out – ha detto - è un evento molto importante per un pilota, che ha l'opportunità di lavorare e interfacciarsi con i tecnici e lo staff di Porsche Motorsport. Ed è ovvio che per la selezione vadano alla ricerca del pilota completo, dunque non soltanto veloce in pista ma capace di relazionarsi con tutte le componenti che lo circondano”.

 

Le dichiarazioni post gara 2

Gianmarco Quaresmini (1°):Un'emozione indescrivibile, finalmente è arrivata anche per me la prima vittoria. Gara sempre sullo stesso ritmo con un buon passo, ho cercato di mantenere il vantaggio accumulato all’inizio. Ne avevo bisogno, una bella vittoria”.

Riccardo Pera (2°):Sono contento, bella gara, la prima sul bagnato per me. Questo secondo posto vale molto in ottica campionato, anche perché partivo in terza fila e fare meglio di così era davvero complicato”.

Enrico Fulgenzi (3°):Gara avvincente, mi sono divertito e alla fine avevo un gran passo. Due podi era il massimo risultato possibile in questo weekend, ora spero di poter lavorare con la quadra in vista del Mugello”.

 

La classifica di gara 2 (domenica)

1. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna), 11 giri in 23'41”810 alla media di 136,725 km/h; 2. Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 2”170; 3. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 9”269; 4. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 10”908; 5. Jacoma (Ghinzani Arco Motorsport) a 16”879; 6. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 23”831; 7. Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 24”413; 8. Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano) a 27”333; 9. Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 39”588; 10. De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 42”029; 11. Curti L. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 43”815; 12. Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 47”932; 13. Curti C. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1'01”590; 14. Piccioli (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 1'03”389; 15. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 1'27”945; 16. Pastorelli (Dinamic Motorsport) a 1'34”852; 17. “Walter Ben” (Bonaldi Motorsport) a 1'41”535.

Giro più veloce: il 10° in 1'57”534 alla media di 150,360 km/h.

 

La classifica di gara 1 (sabato)

1. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), 17 giri in 30'10”788 alla media di 165,912 km/h; 2. Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 6”369; 3. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 10”946; 4. Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano) a 11”917; 5. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 22”217; 6. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 22”732; 7. Jacoma (Ghinzani Arco Motorsport) a 24”231; 8. De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 26”134; 9. Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 31”708; 10. Koller (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Milano) a 33”900; 11. Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 38”464; 12. Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 38”793; 13. Curti L. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 39”603; 14. Curti C. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 40”024; 15. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 50”672; 16. Piccioli (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma) a 1'32”003; 17. “Walter Ben” (Bonaldi Motorsport) a 1 giro.

Giro più veloce: il 7° di Rovera in 1'45”941 alla media di 166,814 km/h.

 

Le classifiche di campionato

Assoluta: 1. Pera 152 punti; 2. Rovera 130; 3. Fulgenzi 91; 4. Quaresmimi 76 ; 5. Cazzaniga 69.

Michelin Cup: 1. Jacoma 70 punti; 2. De Giacomi 58; 3. Mercatali 48; 4. Curti L. 39; 5. Selva 33.

Team: 1. Ebimotors 145 punti; 2. Tsunami RT 125; 3.Dinamic Motorsport 104; 4. Ghinzani Arco Motorsport 103; 5. Bonaldi Motorsport 68.

Calendario Carrera Cup Italia 2017: 29-30 aprile Imola; 3-4 giugno Misano; 24-25 giugno Vallelunga; 15-16 luglio Mugello;

9-10 settembre Imola; 30 settembre-1° ottobre Mugello (Porsche Festival); 21-22 ottobre Monza.

Ulteriori informazioni su